1

Giovanni Battista Guadagnini – Milano, 1757, ex “Pochon”


v6medium-001Giovanni Battista Guadagnini
Milano, 1757, ex “Pochon”
Con etichetta originale del 1757
La tavola superiore è realizzata in due parti, in abete rosso, con una venatura fitta, soprattutto al centro e leggermente più larga in prossimità dei bordi. Il fondo in due metà è di acero con taglio radiale, con marezzatura regolare e di media ampiezza, leggermente inclinata, che simmetricamente digrada dalla giunzione mezzana. Le fasce, dello stesso legno, si innestano magnificamente nella trama del fondo.
La testa, invece, è intagliata in acero più regolare.
La qualità artigianale, soprattutto della cassa, presenta tutti tratti distintivi del periodo milanese del maestro, quando realizzò autentici capolavori. L’emozionante bellezza e lo straordinario stato di conservazione lo qualificano come una testimonianza particolarmente significativa dell’alta arte di Guadagnini.
Misure
Lunghezza fondo
35,5 cm
Larghezza massima superiore, fondo
16,7
Larghezza minima nelle CC
10,8
Larghezza massima inferiore, fondo
20,4

Esposto fino al prossimo 30 giugno al Metropolitan Museum of Art di New York nell’ambito della mostra “Rare Italian Stringed Instruments from the Sau-Wing Lam Collection”
web: http://www.metmuseum.org/about-the-museum/press-room/exhibitions/2012/lam-collection