Il progetto friends of Stradivari

 

friends_home

Cremona vuole aprirsi sempre più al mondo: con questo spirito la Fondazione Stradivari ha lanciato il progetto “friends of Stradivari”, network internazionale tra quanti posseggono, utilizzano o custodiscono strumenti di scuola classica cremonese, ma anche tra coloro che li studiano, li amano e vogliono sostenere lo sforzo di promozione e sviluppo della liuteria sul versante culturale.
Si viene così a creare una vera comunità virtuale nel segno di uno stessa passione per la liuteria, unitamente ad un vivo senso di appartenenza e di vicinanza a Cremona. Gli aderenti, infatti, possono partecipare alle proposte della Fondazione condividendo idee e suggerimenti o realizzando momenti di reciproca collaborazione. Nell’ambito di questo programma  è stato promosso un progetto di “ospitalità” di importanti strumenti della scuola classica provenienti da tutto il mondo nelle sale del Museo del Violino.

Cremona, cinque secoli fa culla della liuteria ed oggi centro d’eccellenza, offre ai possessori di questi capolavori l’opportunità di esporli, con tutte le garanzie di sicurezza e professionalità del caso. Strumenti normalmente non accessibili al pubblico possono così essere ammirati, studiati e valorizzati da visitatori esperti e qualificati che, da ogni Paese, arrivano a Cremona sulle tracce dei grandi Maestri.
In questo modo il Museo diviene dinamico e sempre più attraente, consolidando la centralità di Cremona nel panorama mondiale della liuteria.

Paolo Bodini  – Presidente friends of Stradivari
Virginia Villa  – Direttore generale Fondazione Museo del Violino Antonio Stradivari, Cremona